Centro culturale Nova Gorica, Bevkov trg 4, SI-5000 Nova Gorica

T: + 386 5 335 40 10

Group 10708
22. 9. / Giovedì / 20:00

Viaggio a Samarcanda (Italia, Spagna)

Villa Vipolže
22. 9. / Giovedì / 20:00

Viaggio a Samarcanda (Italia, Spagna)

Villa Vipolže
Festival di Musica medievale e rinascimentale Flores Musicae 2022

 

Viaggio a Samarcanda (Italia, Spagna)

 

Carla Babelegoto, voce
Miriam Encinas Latte, flauto, percussioni
Giovannanangelo De Gennaro, voce, viella, flauti, cornamusa
Peppe Frana, liuto, oud, rebab afgano

 

Nella primavera del 1403, il re Enrico III di Castiglia, detto “Enrico l’Infermo” ordinò al suo ciambellano Ruy Gonzalez de Clavia di guidare una missione diplomatica alla corte di Tamerlano a Samarcanda. I diecimila chilometri che separano Cadice, da dove parte, dall’odierno Uzbekistan, sono oggetto di un diario di viaggio di natura più scientifica che letteraria, in cui in grande dettaglio e con numerosi aneddoti descrive l’Italia meridionale, il Dodecanneso, Costantinopoli (dove il convoglio si fermerà per qualche mese), l’Armenia, la Persia, i deserti e le montagne lungo la Via della Seta, e infine Samarcanda, dove giunse l’8 settembre 1404.

 

Il concerto si propone di seguire le orme di Gonzalez de Clavi e dei suoi viaggiatori su due livelli: storico-geografico, toccando il repertorio di alcuni dei luoghi descritti nel percorso musicale, a partire dai canti spagnoli del XV secolo e con musiche del Periodo timuride, ricostruite attorno a rare composizioni sopravvissute di Abd al-Qadir Maraghi, musicista, teorico e poeta, morto a Samarcanda nel 1435. Il secondo aspetto è “culturale”, in cui l’esecuzione mette in relazione la strumentazione e gli stilemi tipici della penisola iberica cristiana del tardo medioevo con quelli delle diverse koinè islamiche che dall’Asia centrale si diffusero fino al Sultanato di Granada.

 

Il concerto è stato realizzato in coproduzione con la società Dramsam di Gorizia e il festival Musica Cortese.

 

   

Entrata libera.

 

 

Contato e informazioni
T: 05 335 40 13
E: pr@kulturnidom-ng.si

 

 

Il concerto sarà preceduto da una breve visita guidata gratuita di Villa Vipolže con inizio alle ore 19.00, dopo il concerto invece vi sara organizzata una “festa medievale” dall’Accademia di studi medievali Jaufré Rudel di Gradisca d’Isonzo.

Il progetto è reso possibile da