Centro culturale Nova Gorica, Bevkov trg 4, SI-5000 Nova Gorica

T: + 386 5 335 40 10

Group 10708
Stagione espositiva 2022/23

 

PIXXELPOINT, 23° Festival Internazionale delle Pratiche d’Arte Contemporanea: FIDUCIA E RISCHIO

 

Festival: 10.11. – 13. 11. 2022

Mostra del Festival: 10. 11. – 26.11. 2022

A cura di: Nina Jeza

 

Il festival internazionale di arte contemporanea Pixxelpoint è divenuto uno dei più importanti festival di new media art e pratiche artistiche contemporanee non solo in Slovenia, ma anche in un più ampio contesto internazionale. Pixxelpoint è emerso dalla cultura visiva digitale, e negli ultimi due decenni ha agito in risposta a questi cambiamenti. Il festival presenta gli sviluppi chiave nel campo dell’arte digitale, esponendo opere all’intersezione di arte, scienza e tecnologia, e promuove sia la comunicazione che il discorso critico nel campo delle arti intermediali che di per sé agiscono globalmente e continuano sempre ad aprire nuovi orizzonti, nuovi mondi (virtuali). Da oltre due decenni il festival ritorna ogni anno con i più recenti contenuti e soluzioni concettuali che rispecchiano i cambiamenti nell’ambiente e nelle relazioni umane innescati dall’uso della tecnologia. Fino ad oggi abbiamo ospitato tantissimi rinomati curatori, artisti sloveni e internazionali che hanno usato loro opere interattive e concetti sofisticati e ben pensati per affrontare gli aspetti formali, estetici e socio-culturali dei nuovi media, creando nuovi modelli di presentazione e confrontandoci con la sensibilità della forma d’arte che richiede un approccio diverso alla visione e alla comprensione delle opere esposte. Durante l’ultimo decennio il festival si è trasformato in un progetto transfrontaliero, promuovendo la creatività artistica nel territorio di confine e la cooperazione transfrontaliera nel campo innovativo delle pratiche artistiche contemporanee, che di per sé non conoscono confini nazionali.

 

Nel 2022 il festival sarà curato da Nina Jeza, sottotitolato FIDUCIA E RISCHIO (Zaupanje in tveganje).

“La fiducia e il rischio sono due concetti intrinsecamente legati tra di loro. La fiducia ci serve per costruire relazioni interpersonali e intersociali, stabilire un equilibrio tra ciò in cui crediamo e ciò che ci è estraneo, e soprattutto per entrare con fiducia nel discorso di civiltà, che di fatto collega i due concetti. L’arte è senza dubbio il mezzo, che con il suo valore estetico e il suo messaggio imparziale si rivolge in modo neutro sia all’individuo che alla società. Cambiare l’atteggiamento di una persona nei confronti della natura, dell’arte o delle persone significa assumere un atteggiamento critico, favorevole o sfavorevole, cioè positivo o negativo. E poiché ogni cambiamento richiede tempo, dobbiamo affrontare la questione di come neutralizzare il rischio della fiducia o di come riflettere su un ‘nuovo ordine mondiale’, in cui le pandemie hanno modificato le relazioni sociali a tal punto da renderle non identificabili “, ha scritto la curatrice Nina Jeza.
 

La nuova impostazione di Pixxelpoint richiede fiducia e presenta rischi anche per gli organizzatori. Nell’ambito dei quattro giorni del festival, grande enfasi sarà posta sulle attività di formazione, con conferenze, presentazioni degli artisti partecipanti, festival delle arti intermediali, della rete MCRU (rete dei centri delle arti esplorative) e performance serali. La mostra che andrà a proporre installazioni, strutture e altri progetti espositivi, rimarrà aperta per due settimane. Il festival vedrà protagonisti soprattutto i giovani artisti intermediali sloveni alle prime armi, oltre ad alcuni nomi già affermati nella scena intermediale. Al termine del festival sarà assegnato il premio pixxelpoint per il miglior progetto espositivo.

Catalogo della mostra

 

www.pixxelpoint.org

 

Mestna galerija Nova Gorica
Trg E. Kardelja 5
5000 Nova Gorica

 

Stagione espositiva 2022/23

 

PIXXELPOINT, 23° Festival Internazionale delle Pratiche d’Arte Contemporanea: FIDUCIA E RISCHIO

 

Festival: 10.11. – 13. 11. 2022

Mostra del Festival: 10. 11. – 26.11. 2022

A cura di: Nina Jeza

 

Il festival internazionale di arte contemporanea Pixxelpoint è divenuto uno dei più importanti festival di new media art e pratiche artistiche contemporanee non solo in Slovenia, ma anche in un più ampio contesto internazionale. Pixxelpoint è emerso dalla cultura visiva digitale, e negli ultimi due decenni ha agito in risposta a questi cambiamenti. Il festival presenta gli sviluppi chiave nel campo dell’arte digitale, esponendo opere all’intersezione di arte, scienza e tecnologia, e promuove sia la comunicazione che il discorso critico nel campo delle arti intermediali che di per sé agiscono globalmente e continuano sempre ad aprire nuovi orizzonti, nuovi mondi (virtuali). Da oltre due decenni il festival ritorna ogni anno con i più recenti contenuti e soluzioni concettuali che rispecchiano i cambiamenti nell’ambiente e nelle relazioni umane innescati dall’uso della tecnologia. Fino ad oggi abbiamo ospitato tantissimi rinomati curatori, artisti sloveni e internazionali che hanno usato loro opere interattive e concetti sofisticati e ben pensati per affrontare gli aspetti formali, estetici e socio-culturali dei nuovi media, creando nuovi modelli di presentazione e confrontandoci con la sensibilità della forma d’arte che richiede un approccio diverso alla visione e alla comprensione delle opere esposte. Durante l’ultimo decennio il festival si è trasformato in un progetto transfrontaliero, promuovendo la creatività artistica nel territorio di confine e la cooperazione transfrontaliera nel campo innovativo delle pratiche artistiche contemporanee, che di per sé non conoscono confini nazionali.

 

Nel 2022 il festival sarà curato da Nina Jeza, sottotitolato FIDUCIA E RISCHIO (Zaupanje in tveganje).

“La fiducia e il rischio sono due concetti intrinsecamente legati tra di loro. La fiducia ci serve per costruire relazioni interpersonali e intersociali, stabilire un equilibrio tra ciò in cui crediamo e ciò che ci è estraneo, e soprattutto per entrare con fiducia nel discorso di civiltà, che di fatto collega i due concetti. L’arte è senza dubbio il mezzo, che con il suo valore estetico e il suo messaggio imparziale si rivolge in modo neutro sia all’individuo che alla società. Cambiare l’atteggiamento di una persona nei confronti della natura, dell’arte o delle persone significa assumere un atteggiamento critico, favorevole o sfavorevole, cioè positivo o negativo. E poiché ogni cambiamento richiede tempo, dobbiamo affrontare la questione di come neutralizzare il rischio della fiducia o di come riflettere su un ‘nuovo ordine mondiale’, in cui le pandemie hanno modificato le relazioni sociali a tal punto da renderle non identificabili “, ha scritto la curatrice Nina Jeza.
 

La nuova impostazione di Pixxelpoint richiede fiducia e presenta rischi anche per gli organizzatori. Nell’ambito dei quattro giorni del festival, grande enfasi sarà posta sulle attività di formazione, con conferenze, presentazioni degli artisti partecipanti, festival delle arti intermediali, della rete MCRU (rete dei centri delle arti esplorative) e performance serali. La mostra che andrà a proporre installazioni, strutture e altri progetti espositivi, rimarrà aperta per due settimane. Il festival vedrà protagonisti soprattutto i giovani artisti intermediali sloveni alle prime armi, oltre ad alcuni nomi già affermati nella scena intermediale. Al termine del festival sarà assegnato il premio pixxelpoint per il miglior progetto espositivo.

Catalogo della mostra

 

www.pixxelpoint.org

 

Mestna galerija Nova Gorica
Trg E. Kardelja 5
5000 Nova Gorica

 

Stagione espositiva 2022/23

 

PIXXELPOINT, 23° Festival Internazionale delle Pratiche d’Arte Contemporanea: FIDUCIA E RISCHIO

 

Festival: 10.11. – 13. 11. 2022

Mostra del Festival: 10. 11. – 26.11. 2022

A cura di: Nina Jeza

 

Il festival internazionale di arte contemporanea Pixxelpoint è divenuto uno dei più importanti festival di new media art e pratiche artistiche contemporanee non solo in Slovenia, ma anche in un più ampio contesto internazionale. Pixxelpoint è emerso dalla cultura visiva digitale, e negli ultimi due decenni ha agito in risposta a questi cambiamenti. Il festival presenta gli sviluppi chiave nel campo dell’arte digitale, esponendo opere all’intersezione di arte, scienza e tecnologia, e promuove sia la comunicazione che il discorso critico nel campo delle arti intermediali che di per sé agiscono globalmente e continuano sempre ad aprire nuovi orizzonti, nuovi mondi (virtuali). Da oltre due decenni il festival ritorna ogni anno con i più recenti contenuti e soluzioni concettuali che rispecchiano i cambiamenti nell’ambiente e nelle relazioni umane innescati dall’uso della tecnologia. Fino ad oggi abbiamo ospitato tantissimi rinomati curatori, artisti sloveni e internazionali che hanno usato loro opere interattive e concetti sofisticati e ben pensati per affrontare gli aspetti formali, estetici e socio-culturali dei nuovi media, creando nuovi modelli di presentazione e confrontandoci con la sensibilità della forma d’arte che richiede un approccio diverso alla visione e alla comprensione delle opere esposte. Durante l’ultimo decennio il festival si è trasformato in un progetto transfrontaliero, promuovendo la creatività artistica nel territorio di confine e la cooperazione transfrontaliera nel campo innovativo delle pratiche artistiche contemporanee, che di per sé non conoscono confini nazionali.

 

Nel 2022 il festival sarà curato da Nina Jeza, sottotitolato FIDUCIA E RISCHIO (Zaupanje in tveganje).

“La fiducia e il rischio sono due concetti intrinsecamente legati tra di loro. La fiducia ci serve per costruire relazioni interpersonali e intersociali, stabilire un equilibrio tra ciò in cui crediamo e ciò che ci è estraneo, e soprattutto per entrare con fiducia nel discorso di civiltà, che di fatto collega i due concetti. L’arte è senza dubbio il mezzo, che con il suo valore estetico e il suo messaggio imparziale si rivolge in modo neutro sia all’individuo che alla società. Cambiare l’atteggiamento di una persona nei confronti della natura, dell’arte o delle persone significa assumere un atteggiamento critico, favorevole o sfavorevole, cioè positivo o negativo. E poiché ogni cambiamento richiede tempo, dobbiamo affrontare la questione di come neutralizzare il rischio della fiducia o di come riflettere su un ‘nuovo ordine mondiale’, in cui le pandemie hanno modificato le relazioni sociali a tal punto da renderle non identificabili “, ha scritto la curatrice Nina Jeza.
 

La nuova impostazione di Pixxelpoint richiede fiducia e presenta rischi anche per gli organizzatori. Nell’ambito dei quattro giorni del festival, grande enfasi sarà posta sulle attività di formazione, con conferenze, presentazioni degli artisti partecipanti, festival delle arti intermediali, della rete MCRU (rete dei centri delle arti esplorative) e performance serali. La mostra che andrà a proporre installazioni, strutture e altri progetti espositivi, rimarrà aperta per due settimane. Il festival vedrà protagonisti soprattutto i giovani artisti intermediali sloveni alle prime armi, oltre ad alcuni nomi già affermati nella scena intermediale. Al termine del festival sarà assegnato il premio pixxelpoint per il miglior progetto espositivo.

Catalogo della mostra

 

www.pixxelpoint.org

 

Mestna galerija Nova Gorica
Trg E. Kardelja 5
5000 Nova Gorica

 

Stagione espositiva 2022/23

 

PIXXELPOINT, 23° Festival Internazionale delle Pratiche d’Arte Contemporanea: FIDUCIA E RISCHIO

 

Festival: 10.11. – 13. 11. 2022

Mostra del Festival: 10. 11. – 26.11. 2022

A cura di: Nina Jeza

 

Il festival internazionale di arte contemporanea Pixxelpoint è divenuto uno dei più importanti festival di new media art e pratiche artistiche contemporanee non solo in Slovenia, ma anche in un più ampio contesto internazionale. Pixxelpoint è emerso dalla cultura visiva digitale, e negli ultimi due decenni ha agito in risposta a questi cambiamenti. Il festival presenta gli sviluppi chiave nel campo dell’arte digitale, esponendo opere all’intersezione di arte, scienza e tecnologia, e promuove sia la comunicazione che il discorso critico nel campo delle arti intermediali che di per sé agiscono globalmente e continuano sempre ad aprire nuovi orizzonti, nuovi mondi (virtuali). Da oltre due decenni il festival ritorna ogni anno con i più recenti contenuti e soluzioni concettuali che rispecchiano i cambiamenti nell’ambiente e nelle relazioni umane innescati dall’uso della tecnologia. Fino ad oggi abbiamo ospitato tantissimi rinomati curatori, artisti sloveni e internazionali che hanno usato loro opere interattive e concetti sofisticati e ben pensati per affrontare gli aspetti formali, estetici e socio-culturali dei nuovi media, creando nuovi modelli di presentazione e confrontandoci con la sensibilità della forma d’arte che richiede un approccio diverso alla visione e alla comprensione delle opere esposte. Durante l’ultimo decennio il festival si è trasformato in un progetto transfrontaliero, promuovendo la creatività artistica nel territorio di confine e la cooperazione transfrontaliera nel campo innovativo delle pratiche artistiche contemporanee, che di per sé non conoscono confini nazionali.

 

Nel 2022 il festival sarà curato da Nina Jeza, sottotitolato FIDUCIA E RISCHIO (Zaupanje in tveganje).

“La fiducia e il rischio sono due concetti intrinsecamente legati tra di loro. La fiducia ci serve per costruire relazioni interpersonali e intersociali, stabilire un equilibrio tra ciò in cui crediamo e ciò che ci è estraneo, e soprattutto per entrare con fiducia nel discorso di civiltà, che di fatto collega i due concetti. L’arte è senza dubbio il mezzo, che con il suo valore estetico e il suo messaggio imparziale si rivolge in modo neutro sia all’individuo che alla società. Cambiare l’atteggiamento di una persona nei confronti della natura, dell’arte o delle persone significa assumere un atteggiamento critico, favorevole o sfavorevole, cioè positivo o negativo. E poiché ogni cambiamento richiede tempo, dobbiamo affrontare la questione di come neutralizzare il rischio della fiducia o di come riflettere su un ‘nuovo ordine mondiale’, in cui le pandemie hanno modificato le relazioni sociali a tal punto da renderle non identificabili “, ha scritto la curatrice Nina Jeza.
 

La nuova impostazione di Pixxelpoint richiede fiducia e presenta rischi anche per gli organizzatori. Nell’ambito dei quattro giorni del festival, grande enfasi sarà posta sulle attività di formazione, con conferenze, presentazioni degli artisti partecipanti, festival delle arti intermediali, della rete MCRU (rete dei centri delle arti esplorative) e performance serali. La mostra che andrà a proporre installazioni, strutture e altri progetti espositivi, rimarrà aperta per due settimane. Il festival vedrà protagonisti soprattutto i giovani artisti intermediali sloveni alle prime armi, oltre ad alcuni nomi già affermati nella scena intermediale. Al termine del festival sarà assegnato il premio pixxelpoint per il miglior progetto espositivo.

Catalogo della mostra

 

www.pixxelpoint.org

 

Mestna galerija Nova Gorica
Trg E. Kardelja 5
5000 Nova Gorica

 

Stagione espositiva 2022/23

 

PIXXELPOINT, 23° Festival Internazionale delle Pratiche d’Arte Contemporanea: FIDUCIA E RISCHIO

 

Festival: 10.11. – 13. 11. 2022

Mostra del Festival: 10. 11. – 26.11. 2022

A cura di: Nina Jeza

 

Il festival internazionale di arte contemporanea Pixxelpoint è divenuto uno dei più importanti festival di new media art e pratiche artistiche contemporanee non solo in Slovenia, ma anche in un più ampio contesto internazionale. Pixxelpoint è emerso dalla cultura visiva digitale, e negli ultimi due decenni ha agito in risposta a questi cambiamenti. Il festival presenta gli sviluppi chiave nel campo dell’arte digitale, esponendo opere all’intersezione di arte, scienza e tecnologia, e promuove sia la comunicazione che il discorso critico nel campo delle arti intermediali che di per sé agiscono globalmente e continuano sempre ad aprire nuovi orizzonti, nuovi mondi (virtuali). Da oltre due decenni il festival ritorna ogni anno con i più recenti contenuti e soluzioni concettuali che rispecchiano i cambiamenti nell’ambiente e nelle relazioni umane innescati dall’uso della tecnologia. Fino ad oggi abbiamo ospitato tantissimi rinomati curatori, artisti sloveni e internazionali che hanno usato loro opere interattive e concetti sofisticati e ben pensati per affrontare gli aspetti formali, estetici e socio-culturali dei nuovi media, creando nuovi modelli di presentazione e confrontandoci con la sensibilità della forma d’arte che richiede un approccio diverso alla visione e alla comprensione delle opere esposte. Durante l’ultimo decennio il festival si è trasformato in un progetto transfrontaliero, promuovendo la creatività artistica nel territorio di confine e la cooperazione transfrontaliera nel campo innovativo delle pratiche artistiche contemporanee, che di per sé non conoscono confini nazionali.

 

Nel 2022 il festival sarà curato da Nina Jeza, sottotitolato FIDUCIA E RISCHIO (Zaupanje in tveganje).

“La fiducia e il rischio sono due concetti intrinsecamente legati tra di loro. La fiducia ci serve per costruire relazioni interpersonali e intersociali, stabilire un equilibrio tra ciò in cui crediamo e ciò che ci è estraneo, e soprattutto per entrare con fiducia nel discorso di civiltà, che di fatto collega i due concetti. L’arte è senza dubbio il mezzo, che con il suo valore estetico e il suo messaggio imparziale si rivolge in modo neutro sia all’individuo che alla società. Cambiare l’atteggiamento di una persona nei confronti della natura, dell’arte o delle persone significa assumere un atteggiamento critico, favorevole o sfavorevole, cioè positivo o negativo. E poiché ogni cambiamento richiede tempo, dobbiamo affrontare la questione di come neutralizzare il rischio della fiducia o di come riflettere su un ‘nuovo ordine mondiale’, in cui le pandemie hanno modificato le relazioni sociali a tal punto da renderle non identificabili “, ha scritto la curatrice Nina Jeza.
 

La nuova impostazione di Pixxelpoint richiede fiducia e presenta rischi anche per gli organizzatori. Nell’ambito dei quattro giorni del festival, grande enfasi sarà posta sulle attività di formazione, con conferenze, presentazioni degli artisti partecipanti, festival delle arti intermediali, della rete MCRU (rete dei centri delle arti esplorative) e performance serali. La mostra che andrà a proporre installazioni, strutture e altri progetti espositivi, rimarrà aperta per due settimane. Il festival vedrà protagonisti soprattutto i giovani artisti intermediali sloveni alle prime armi, oltre ad alcuni nomi già affermati nella scena intermediale. Al termine del festival sarà assegnato il premio pixxelpoint per il miglior progetto espositivo.

Catalogo della mostra

 

www.pixxelpoint.org

 

Mestna galerija Nova Gorica
Trg E. Kardelja 5
5000 Nova Gorica

 

Stagione espositiva 2022/23

 

PIXXELPOINT, 23° Festival Internazionale delle Pratiche d’Arte Contemporanea: FIDUCIA E RISCHIO

 

Festival: 10.11. – 13. 11. 2022

Mostra del Festival: 10. 11. – 26.11. 2022

A cura di: Nina Jeza

 

Il festival internazionale di arte contemporanea Pixxelpoint è divenuto uno dei più importanti festival di new media art e pratiche artistiche contemporanee non solo in Slovenia, ma anche in un più ampio contesto internazionale. Pixxelpoint è emerso dalla cultura visiva digitale, e negli ultimi due decenni ha agito in risposta a questi cambiamenti. Il festival presenta gli sviluppi chiave nel campo dell’arte digitale, esponendo opere all’intersezione di arte, scienza e tecnologia, e promuove sia la comunicazione che il discorso critico nel campo delle arti intermediali che di per sé agiscono globalmente e continuano sempre ad aprire nuovi orizzonti, nuovi mondi (virtuali). Da oltre due decenni il festival ritorna ogni anno con i più recenti contenuti e soluzioni concettuali che rispecchiano i cambiamenti nell’ambiente e nelle relazioni umane innescati dall’uso della tecnologia. Fino ad oggi abbiamo ospitato tantissimi rinomati curatori, artisti sloveni e internazionali che hanno usato loro opere interattive e concetti sofisticati e ben pensati per affrontare gli aspetti formali, estetici e socio-culturali dei nuovi media, creando nuovi modelli di presentazione e confrontandoci con la sensibilità della forma d’arte che richiede un approccio diverso alla visione e alla comprensione delle opere esposte. Durante l’ultimo decennio il festival si è trasformato in un progetto transfrontaliero, promuovendo la creatività artistica nel territorio di confine e la cooperazione transfrontaliera nel campo innovativo delle pratiche artistiche contemporanee, che di per sé non conoscono confini nazionali.

 

Nel 2022 il festival sarà curato da Nina Jeza, sottotitolato FIDUCIA E RISCHIO (Zaupanje in tveganje).

“La fiducia e il rischio sono due concetti intrinsecamente legati tra di loro. La fiducia ci serve per costruire relazioni interpersonali e intersociali, stabilire un equilibrio tra ciò in cui crediamo e ciò che ci è estraneo, e soprattutto per entrare con fiducia nel discorso di civiltà, che di fatto collega i due concetti. L’arte è senza dubbio il mezzo, che con il suo valore estetico e il suo messaggio imparziale si rivolge in modo neutro sia all’individuo che alla società. Cambiare l’atteggiamento di una persona nei confronti della natura, dell’arte o delle persone significa assumere un atteggiamento critico, favorevole o sfavorevole, cioè positivo o negativo. E poiché ogni cambiamento richiede tempo, dobbiamo affrontare la questione di come neutralizzare il rischio della fiducia o di come riflettere su un ‘nuovo ordine mondiale’, in cui le pandemie hanno modificato le relazioni sociali a tal punto da renderle non identificabili “, ha scritto la curatrice Nina Jeza.
 

La nuova impostazione di Pixxelpoint richiede fiducia e presenta rischi anche per gli organizzatori. Nell’ambito dei quattro giorni del festival, grande enfasi sarà posta sulle attività di formazione, con conferenze, presentazioni degli artisti partecipanti, festival delle arti intermediali, della rete MCRU (rete dei centri delle arti esplorative) e performance serali. La mostra che andrà a proporre installazioni, strutture e altri progetti espositivi, rimarrà aperta per due settimane. Il festival vedrà protagonisti soprattutto i giovani artisti intermediali sloveni alle prime armi, oltre ad alcuni nomi già affermati nella scena intermediale. Al termine del festival sarà assegnato il premio pixxelpoint per il miglior progetto espositivo.

Catalogo della mostra

 

www.pixxelpoint.org

 

Mestna galerija Nova Gorica
Trg E. Kardelja 5
5000 Nova Gorica

 

Stagione espositiva 2022/23

 

PIXXELPOINT, 23° Festival Internazionale delle Pratiche d’Arte Contemporanea: FIDUCIA E RISCHIO

 

Festival: 10.11. – 13. 11. 2022

Mostra del Festival: 10. 11. – 26.11. 2022

A cura di: Nina Jeza

 

Il festival internazionale di arte contemporanea Pixxelpoint è divenuto uno dei più importanti festival di new media art e pratiche artistiche contemporanee non solo in Slovenia, ma anche in un più ampio contesto internazionale. Pixxelpoint è emerso dalla cultura visiva digitale, e negli ultimi due decenni ha agito in risposta a questi cambiamenti. Il festival presenta gli sviluppi chiave nel campo dell’arte digitale, esponendo opere all’intersezione di arte, scienza e tecnologia, e promuove sia la comunicazione che il discorso critico nel campo delle arti intermediali che di per sé agiscono globalmente e continuano sempre ad aprire nuovi orizzonti, nuovi mondi (virtuali). Da oltre due decenni il festival ritorna ogni anno con i più recenti contenuti e soluzioni concettuali che rispecchiano i cambiamenti nell’ambiente e nelle relazioni umane innescati dall’uso della tecnologia. Fino ad oggi abbiamo ospitato tantissimi rinomati curatori, artisti sloveni e internazionali che hanno usato loro opere interattive e concetti sofisticati e ben pensati per affrontare gli aspetti formali, estetici e socio-culturali dei nuovi media, creando nuovi modelli di presentazione e confrontandoci con la sensibilità della forma d’arte che richiede un approccio diverso alla visione e alla comprensione delle opere esposte. Durante l’ultimo decennio il festival si è trasformato in un progetto transfrontaliero, promuovendo la creatività artistica nel territorio di confine e la cooperazione transfrontaliera nel campo innovativo delle pratiche artistiche contemporanee, che di per sé non conoscono confini nazionali.

 

Nel 2022 il festival sarà curato da Nina Jeza, sottotitolato FIDUCIA E RISCHIO (Zaupanje in tveganje).

“La fiducia e il rischio sono due concetti intrinsecamente legati tra di loro. La fiducia ci serve per costruire relazioni interpersonali e intersociali, stabilire un equilibrio tra ciò in cui crediamo e ciò che ci è estraneo, e soprattutto per entrare con fiducia nel discorso di civiltà, che di fatto collega i due concetti. L’arte è senza dubbio il mezzo, che con il suo valore estetico e il suo messaggio imparziale si rivolge in modo neutro sia all’individuo che alla società. Cambiare l’atteggiamento di una persona nei confronti della natura, dell’arte o delle persone significa assumere un atteggiamento critico, favorevole o sfavorevole, cioè positivo o negativo. E poiché ogni cambiamento richiede tempo, dobbiamo affrontare la questione di come neutralizzare il rischio della fiducia o di come riflettere su un ‘nuovo ordine mondiale’, in cui le pandemie hanno modificato le relazioni sociali a tal punto da renderle non identificabili “, ha scritto la curatrice Nina Jeza.
 

La nuova impostazione di Pixxelpoint richiede fiducia e presenta rischi anche per gli organizzatori. Nell’ambito dei quattro giorni del festival, grande enfasi sarà posta sulle attività di formazione, con conferenze, presentazioni degli artisti partecipanti, festival delle arti intermediali, della rete MCRU (rete dei centri delle arti esplorative) e performance serali. La mostra che andrà a proporre installazioni, strutture e altri progetti espositivi, rimarrà aperta per due settimane. Il festival vedrà protagonisti soprattutto i giovani artisti intermediali sloveni alle prime armi, oltre ad alcuni nomi già affermati nella scena intermediale. Al termine del festival sarà assegnato il premio pixxelpoint per il miglior progetto espositivo.

Catalogo della mostra

 

www.pixxelpoint.org

 

Mestna galerija Nova Gorica
Trg E. Kardelja 5
5000 Nova Gorica